Spesso ho pensato di aprirmi la gola

di Riccardo Meozzi 1 Prima di quella disperazione non c’è nulla. Mi aggiro intorno a quel vuoto da tutta la vita. Cerco la memoria di qualcosa che non tornerà, ma in compenso ricordo con certezza l’anno in cui ho costruito la finzione che è andata a riempire quell’oblio: il 2010. Avevo quindici anni e un’identità … Continua a leggere Spesso ho pensato di aprirmi la gola