Nessuno vuole essere davvero lontano. (del perdersi attraversando Roma)

di Fabiana Castellino © Aldo Feroce Per un certo periodo della mia vita, la cui fine è coincisa con la conclusione dell’università, ho saputo con esattezza scientifica cosa volessi. Sapere cosa si vuole permette di tracciare una mappa con una fede incrollabile. Una strada diritta alla fine della quale i desideri sono, non realizzabili, ma […]

Del fallimento, ovvero la sottile arte dell’autoinganno. Ipertesto

un racconto di Antonio Russo De Vivo © Lulù Withheld Edgar Allan Poe di Antonio Russo De Vivo Lo dico subito: la musica per me è un ripiego. Canto malvolentieri, e solo perché non mi costa nessuna fatica. Se mi piaccia o no, non saprei dirlo e tutto sommato ha poca importanza. Nella vita, avrei […]

Del fallimento, ovvero la sottile arte dell’autoinganno

di Giulia Sara Miori © Enri, Lulù Withheld Lo dico subito: la scrittura per me è un ripiego. Scrivo malvolentieri, e solo perché non mi costa nessuna fatica. Se mi piaccia o no, non saprei dirlo e tutto sommato ha poca importanza. Nella vita, avrei voluto fare tutt’altro, e per la precisione, la cantante lirica. […]

Asleep (racconto intorno al suicidio). Ipertesto

a cura di Fabiana Castellino © Maria Cristina Comparato Più di ogni altra cosa, tacere è preferibile “La causa fondamentale del suicidio era da ricercarsi, a parere della studiosa, nella disperazione esperienziale, ossia in quella condizione per cui una persona non vede più nella vita nulla che gli possa piacere o da cui possa trarre […]

L’indice di Venere. Storia di un’indecenza femminile. Ipertesto

a cura di Fabiana Castellino © Marco Wiatrowski Malavolti La forma del desiderio “Quando andò a farle visita in camerino, la ballerina si stava vestendo in mezzo a una profusione di fiori e, per la gioia degli ammiratori che le sedevano intorno, si stava imbellettando il sesso con il rossetto, senza permettere a nessuno di […]

L’indice di Venere. Storia di un’indecenza femminile

di Eva Clesis Appartengo all’ultima generazione le cui mamme solevano richiamarci all’ora di cena, sporgendosi dai balconi dei caseggiati. Maschi e femmine, confusi tra giochi di squadra e partite di pallone, eravamo tutti per strada, a fare di cortili improvvisati la nostra comune. Di quella società ognuno occupava un proprio spazio senza sentirsi ai margini: […]

La lingua dell’inciampo: l’immaginario fotografico di Luigi Loretoni

di Livia Del Gaudio [ITA] [ENG] Nel 1929, con il titolo Antlitz der Zeit (Volto del tempo), viene pubblicato da August Sander il primo di quarantacinque album di dodici fotografie ciascuno. L’idea del fotografo è quella di realizzare un catalogo della società contemporanea attraverso una serie di ritratti/archetipi suddivisi per tipi: il contadino, l’operaio, la […]