Spiragli

Articoli recenti

(At)tesa come corda d’arco. Narrazione in quattro tempi da La cornacchia nel tempo piovoso di Sylvia Plath.

di Aurora Dell’Oro [ITA] [ENG] Lassù sul rigido ramoscello Si curva una nera cornacchia bagnata Che aggiusta e riordina le sue piume nella pioggia. Non m’aspetto un miracolo O un incidente Tale da infuocarmi la pupilla Nell’occhio, né ricerco ancora Nel tempo sconnesso qualche disegno, Ma lascio cadere le foglie così come capita, Senza cerimonie, […]

Dentro la funzione esplicativa. I due punti in Daniel Sada. Ipertesto

[ITA] [ENG] La punteggiatura Babel’ Céline Parazzoli Queneau Serafini remixed by Antonio Russo De Vivo i vecchi psichiatri vedevano nell’uso delle svariate risorse che può offrire la tipografia uno degli indizi più certi per diagnosticare il fou littéraire le più infamanti di queste stigmate erano l’abuso delle virgolette dei puntini di sospensione delle maiuscole e […]

The watering place. Scrivere sull’acqua. Ipertesto

Per gli ipertesti di “The watering place. Scrivere sull’acqua” di Livia Del Gaudio abbiamo pensato a una galleria di parole. Ci ritiriamo come la risacca, ci facciamo trasparenti: lasciamo che a parlare d’acqua siano loro. Shinkichi Takahashi, Mare dell’oblio Futuro, passato, il mare dell’oblio, mentre il presente è capovolto. Il sole divide in due il […]

Yoga è una maniera di preparare le polpette. Tentativo imperfetto di rispondere alla domanda: “Cos’è lo Yoga?”. Ipertesto

Una parabola (zen) «No, non so cos’è lo yoga. E non ho neanche scritto un libro che parla di yoga. Ma le polpette… le polpette quella sera erano deliziose»: le polpette di Simone Lisi sono forse altrettanto deliziose della fragola citata nella parabola zen a cui l’autore dello Spiraglio allude alla fine del suo testo. […]

Yoga è una maniera di preparare le polpette. Tentativo imperfetto di rispondere alla domanda: “Cos’è lo Yoga?”

di Simone Lisi Una delle conseguenze di aver scritto un romanzo che parla di yoga (sebbene “romanzo che parla di yoga” sia forse riduttivo) è che sei subito chiamato ad assurgere al ruolo di auctoritas sull’argomento. L’altra sera per esempio ero in una piazza della mia città e stavo bevendo una birra in compagnia di […]

Tra progetto e materia. “Nina sull’argine” di Veronica Galletta

Livia Del Gaudio Nina sull’argine è il secondo romanzo di Veronica Galletta, vincitrice nel 2020 del Premio Campiello Opera Prima con Le isole di Norman. L’esperienza professionale dell’autrice, che per anni ha lavorato come ingegnera idraulica, è la solida base da cui si sviluppa la storia di Caterina, giovane progettista – giovane per gli standard […]

L’illusione di una curva che mi rappresenti (ovvero la vita come un grafico). Ipertesto

Vite illustri “Tutto, in natura, ha un’essenza matematica, un destino statistico, un’esistenza compulsiva.” (nn.) Tra bugie innocenti e sonori plagi abbiamo riscritto le vite di Vladimir Nabokov, Emil Julius Gumbel e Janina Turek, tutti in qualche modo legati allo Spiraglio di Veronica Galletta, L’illusione di una curva che mi rappresenti (ovvero la vita come un […]

L’illusione di una curva che mi rappresenti (ovvero la vita come un grafico)

di Veronica Galletta Quando studiavo Analisi I mi sognavo elevata alla n. Stesa sul letto, dormivo su un fianco, le mani sotto la testa, le gambe composte una sull’altra come una curva algebrica, il punto di flesso poco sopra le ginocchia. Dormendo mi vedevo dormire, elevata a potenza. Materiale onirico, materiale psicanalitico, materiale creativo. Lo […]