Spiragli

Articoli recenti

Campiture uniformi. “Vendetta” di Yoko Ogawa

Aurora Dell’Oro Una città anonima che potrebbe esistere in qualsiasi parte del mondo è il perno attorno a cui ruotano gli undici racconti compresi in “Vendetta”, della scrittrice Yoko Ogawa, nata a Okayama nel 1962. Pubblicato in Italia dal Saggiatore nel 2014, con la traduzione di Laura Testaverde, ma uscito in lingua originale nel 1998, […]

In linea d’onda. “Contare le sedie” di Ester Armanino.

Contare le sedie,  di Ester Armanino è una raccolta di trentasei racconti; storie brevi, alcune brevissime. In questi trentasei racconti le protagoniste sono figure solitarie nate le une dalle altre nel corso degli anni eppure in qualche modo indipendenti; possono essere la stessa persona o persone diverse, accomunate dal loro andare alla deriva. Hanno cuori […]

Una memoria necessaria. “Rosso nella notte bianca” di Stefano Valenti.

Livia Del Gaudio Matisse scriveva: “quello che conta di più nel colore, sono i rapporti. Grazie a questi, e a questi soli, un disegno può essere intensamente colorato senza che vi sia bisogno di metterci del colore” (H. Matisse, Ecrits et propos sur l’art, a cura di D. Fourcade, Hermann, Paris 1972, pp. 199, trad. […]

Col favore delle tenebre. “Il mostruoso femminile. Il patriarcato e la paura delle donne” di J.E. Sady Doyle.

Livia Del Gaudio Il Mostruoso femminile di Jude Ellison Sady Doyle, edito in Italia da Tlon nel 2021, è un libro che parla di sangue, di cadaveri di donne bionde e bellissime e di orribili streghe, ma nel quale compaiono anche Godzilla e il cinema slasher degli anni Novanta. Diviso in 7 capitoli, ognuno dedicato […]

Io sono Heathcliff, voi siete morti. Liberare la vita dalla dipendenza dai fatti. Ipertesto.

Philip K. Dick Philip K. Dick è diventato celebre come scrittore di fantascienza, tuttavia le sue opere si prestano a una lettura che va oltre i clichés della letteratura di genere.  Nato nella fredda e ventosa Chicago, in Illinois, nel 1928, ma trasferitosi con la madre in California quando era ancora un bambino, si mette […]

Uno spazio instabile e aperto.”La figlia unica” di Guadalupe Nettel.

Aurora Dell’Oro La figlia unica è il terzo romanzo di Guadalupe Nettel, dopo Il corpo in cui sono nata (2011) e Quando finisce l’inverno (2014). La scrittrice, nata in Messico ma attualmente residente a Barcellona dove insegna e traduce, è anche autrice di diverse raccolte di racconti, di cui Bestiario sentimentale e Petali e altri […]

Io sono Heathcliff, voi siete morti. Liberare la vita dalla dipendenza dai fatti.

di Sara Mazzini Io sono Horselover Fat, e sto scrivendo in terza persona per amore di obiettività. PHILIP K. DICK, Valis Io sono Heathcliff. EMILY BRONTË, Cime tempestose Ci sono due romanzi, Radio Libera Albemuth e Valis, che raccontano la medesima storia in due modi diversi. Ci sono due protagonisti in entrambi i romanzi, per un totale di quattro personaggi […]