La gente felice mi fa schifo – il politicamente scorretto in Jean-Marc Reiser. Ipertesto.

Jean-Marc Reiser Scorretto e irrimediabilmente underground, Jean-Marc Reiser  nasce a Réhon il 13 aprile 1941. Dopo un apprendistato che svolge giovanissimo su riviste minori come Blagues e La Gazette de Nectar approda, a partire dagli anni Sessanta, alla sua casa di elezione: Hara-Kiri poi divenuta Charlie Hebdo. I suoi fumetti travalicano i generi, infischiandosene del […]

Questa meravigliosa, umana, implacabile mancanza di speranza.

Gabriele Eposito intervista Luca Raffaelli Hai conosciuto Reiser l’anno in cui è morto, a 42 anni. Tu ne avevi 24. Io invece, proprio in quel luglio caldissimo, nascevo. Di cosa parlava Reiser in giro per Roma? Leggo nella tua intervista dell’epoca per Ottovolante che ti ha detto di essersi completamente fatto radere dal barbiere per […]

La gente felice mi fa schifo – il politicamente scorretto in Jean-Marc Reiser

di Gabriele Esposito En face le pire jusqu’à ce qu’il fasse rire Poèmes suivi de Mirlitonnades – S. BECKETT Cinzia mi si presenta davanti con il solito faldone in eco-pelle sotto braccio. Arriva in ufficio mezz’ora prima che inizi l’orario di ricevimento ufficiale; io sto ancora al telefono con il magnifico rettore: mi alzo per […]

Del nascondimento: lettera pseudo-scientifica sull’essenza del negativo. Ipertesto.

L’Areopago. Vi trovate ad Atene, precisamente all’Areopago – la collina a metà l’agorà e l’acropoli – nel posto di mezzo in cui il tempo si sospende: a metà tra i vivi e i morti. Siete tra gli eletti che si trovano in una folla di saggi, filosofi, sapienti; il cielo è limpido e l’aria profuma […]

Del nascondimento: lettera pseudo-scientifica sull’essenza del negativo.

di Clelia Attanasio I migliori testi di storia della filosofia che ho letto amano iniziare la storia di Pseudo-Dionigi l’Areopagita, filosofo Padre della Chiesa che ha “inventato” la teologia negativa, con la citazione biblica del discorso di Paolo di Tarso, Atti 17:16-34. Io non sono qui per citare, voglio piuttosto farvi vedere: vi trovate ad […]

La possibilità di restare innamorato – la matematica come forma di narrazione. Ipertesto.

Évariste Galois. Leggendo la biografia di Evariste Galois è possibile riscontrare gli elementi di una vera e propria narrazione: genialità, sfortuna, scontro sociale, romanticismo, morte precoce. Magrolino, ventenne, scarruffato. Evariste Galois muore in un ospedale per una peritonite  causata da un colpo di pistola ricevuto in pancia. Il fratello Alfred – a cui scrisse “mi […]

La possibilità di restare innamorato – la matematica come forma di narrazione

di Francesco Spiedo Se l’esperienza del fare matematica è spesso rappresentata dall’oscillazione tra l’ispirazione mistica dell’eureka e la freddezza del calcolo del computer, per me rappresenta, invece, la possibilità di restare innamorato. EDWARD FRENKEL Leggendo la biografia di Evariste Galois è possibile riscontrare gli elementi di una vera e propria narrazione: genialità, sfortuna, scontro sociale, […]

Abitare le case, tenere nel tempo. Ipertesto.

La devastazione della casa in Landolfi. Alla devastazione della casa corrisponde spesso l’esaurimento del patrimonio familiare: la dimora e il suo proprietario sembrano giunti a una «svolta» esiziale, contro cui non sembra esserci alcun riparo.  Nelle opere di Landolfi la vita privata passa attraverso il filtro della letteratura e la realtà biografica si intreccia alla […]